CASA TEZON

CHI SIAMO?

Casa Tezon è un nuovo servizio sperimentale: una CTRP con utenza  femminile ad altra  intensità,  collegata ad una fattoria sociale, che presenta percorsi di cura in grado di ridurre ulteriormente la pericolosità sociale delle  pazienti, nel rispetto della loro dignità e della loro individualità, favorendo nello stesso tempo percorsi di reinserimento sociale non solo nel territorio limitrofo a Veronella, ma anche nei territori di provenienza.  

PERCHE LA FATTORIA SOCIALE?

Perché l’agricoltura, il rispetto dell’ambiente, i tempi di lavoro agricolo sono a misura d’uomo e rimandano ad una serie di valori e principi pedagogici che ci ispirano nel lavoro quotidiano; il percorso che vogliamo intraprendere infatti, mira all’autodeterminazione delle persone. 

INNOVATIVITÀ DI CASA TEZON

Poiché non vi sono strutture dedicate solo alle donne nel territorio italiano, vogliamo proporre una Comunità terapeutica residenziale protetta, che possa diventare punto di riferimento a livello nazionale. Riserveremo 2 posti per donne provenienti da strutture in Veneto

IL PROGETTO DIVENTA “CASA TEZON “  

La Struttura si sviluppa su tre piani e  può arrivare ad ospitare un massimo di 14 pazienti; gli spazi sono così suddivisi:  

  • al piano terra sono presenti i servizi generali, come uffici, infermeria, sala per i colloqui con i familiari e vi sono ampi spazi da dedicare alle attività delle pazienti; 
  • al primo piano della struttura, possono trovare accoglienza 16 pazienti: gli spazi sono stati strutturati pensando ad una comunità in cui devono convivere più persone; Gli arredi saranno esteticamente gradevoli e nello stesso tempo sicuri per le pazienti, studiati in base alle loro esigenze.
  • al secondo piano della struttura abbiamo vi sono altri spazi a disposizione delle pazienti; sono spazi pensati per lo svago (zona soggiorno o per realizzare delle attività) e per svolgere il pranzo.
  • lo spazio esterno, che è rivolto verso l’aia della Fattoria, è adeguatamente recintato ed attrezzato per realizzare delle attività all’aria aperta. 

 

INFORMAZIONI

OBIETTIVI E  DURATA DEL  PERCORSO

Gli obiettivi generali sono: 

  • la riduzione della pericolosità sociale attraverso processi di cura integrata;
  • la riduzione dei rischi di cronicizzazione della malattia mentale; 
  • il recupero delle abilità di base dei singoli pazienti;
  • formazione professionale delle  pazienti;
  • l’inserimento sociale e lavorativo delle pazienti.

Il percorso potrà avere la durata di 24 mesi.

CRITERI DI INCLUSIONE

Casa Tezon   accoglierà utenti esclusivamente di sesso femminile,    autori di reati e affetti da forme di patologie psichiatriche stabilizzate, certificate da adeguata documentazione clinica, con accertato attenuato grado di pericolosità sociale provenienti dalle Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza detentive ovvero dal territorio tramite l’Autorità giudiziaria, che godano del beneficio della Licenza di Esperimento o di altra misura di sicurezza, con analoghe forme di prescrizione.

Criteri relativi di esclusione, che verranno valutati singolarmente  sono:

  • presa in carico non assertiva da parte del  servizio psichiatrico di riferimento;
  • co-morbilità con condotte aggressive e dirompenti.

Criteri assoluti di esclusione:

  • co-morbilità con uso patologico di sostanze;
  • deficit intellettivo tale da non favorire un sufficiente percorso di autonomizzazione.

RICHIESTA DI INSERIMENTO

La richiesta di inserimento in struttura viene inoltrata dal Dipartimento di Salute Mentale di riferimento territoriale inviante, all’attenzione del  Responsabile di struttura.

 Il Dipartimento di Salute Mentale di riferimento territoriale inviante resta il titolare ultimo della presa in carico dell’utente. 

Condizione preliminare per l’inserimento sono sia  l’assunzione dell’impegno di spesa per il pagamento della retta con atto deliberativo da parte del Direttore Generale dell’Azienda ULSS inviante che l’ordinanza del Magistrato competente.

L’ORGANIZZAZIONE E LE ATTIVITA’

Relazioni con la famiglia e con la rete amicale

Dopo l’inserimento è previsto un iniziale periodo di separazione dal nucleo familiare di origine (durata di circa 30 giorni, comunque suscettibile di modificazioni tenendo conto dei casi specifici), per favorire l’inserimento dell’Utente nel contesto comunitario. Durante tale periodo l’utente non avrà contatti personali diretti con i familiari, ma solo telefonici, quando e se possibile, e secondo le indicazioni del PTRP.

  • Le  visite interne ed esterne, le telefonate saranno regolamentate con il supporto dell’equipe.
  • Le telefonate dei familiari dovranno essere concordate  anche in base gli orari delle attività, onde non sovrapporsi ad esse.
  • Le visite potranno svolgersi preferibilmente nei giorni prefestivi e festivi sempre in modo concordato. Gli spazi comuni potranno essere usufruiti   in un modo rispettoso delle esigenze di tutti.
  • Le attività

Per raggiungere questi obiettivi la Struttura offrirà degli spazi individuali e di gruppo.

LE ATTIVITA’

saranno svolte sia all’interno che all’esterno, in questo caso con lo scopo di creare una rete sociale in cui l’utente possa  trovare un proprio spazio comunicativo e possa sperimentare le sue abilità sociali.

La vita quotidiana nella Struttura intermedia viene organizzata secondo i principi dell’autogestione parziale, con l’obiettivo di instaurare con i pazienti una relazione che li favorisca nella riappropriazione della totale autogestione dei bisogni.

La CTRP deve andare oltre la definizione e l’operatività di luogo protetto, proponendosi, attraverso un continuo confronto con la realtà, come “laboratorio del quotidiano”, nel quale ciascuno potrà sperimentare e mettersi alla prova nella ricerca dell’autonomia personale. Ogni paziente viene stimolato alla cura di sé, degli spazi personali nonché ad assumersi responsabilità e impegni precisi rispetto agli spazi e alle necessità collettive.

IL PERSONALE

Il Personale è  previsto sulla base dell’allegato A della DGR 1616/2008 alta intensità e  comprende:  

 

FIGURA PROFESSIONALI

MANSIONE

 

Responsabile di struttura della Cooperativa  Promozione Lavoro

1

Dirigente responsabile dell’organizzazione del servizio con delega per la gestione del personale e per trattare con i committenti.

Staff

Direttore sanitario Medico Psichiatra 

1

Staff clinico e di coordinamento 

Staff

Coordinatore clinico-Psicologo psicoterapeuta

1

Staff  clinico e di coordinamento

Staff

Educatore-coordinatore

1

Staff  clinico e di coordinamento

Staff

Coordinatore infermieristico

1

Staff clinico e  di coordinamento

Staff

Assistente sociale

1

Staff di coordinamento

 

Operatori addetti all’assistenza

10

Gestione operativa PTRP

 

Infermieri professionali

5

Gestione operativa PTRP

 

Educatore professionale 

2

Gestione educativa PTRP

 

Psicologi

2

Supervisione psicologica percorsi riabilitativi

 

Funzione amministrativa integrata con AS

 

Supporto amministrativo

Lo Standard  di presenza del  personale: rapporto operatore/utente pari a 1,25/1. rapporto operatore/utente pari a 1,25/1 .

LA FORMAZIONE   DEL PERSONALE

 Gli  incontri di formazione hanno il compito di aiutare gli operatori ad essere gruppo.

Vengono approfonditi i  seguenti temi:

  • le patologie psichiatriche
  • gli aspetti giuridici
  • la gestione delle crisi emotive e degli episodi di aggressività
  • la prevenzione del rischio clinico
  • la sicurezza dei lavoratori.

Tutti gli operatori con qualifica sanitaria sono inseriti in percorsi di formazione ECM per la prevenzione del  rischio clinico.

Sede e contatti

Via Roversello 12, Veronella (VR)
Cooperativa Promozione Lavoro
Tel. 0442 482029
Mob. 334 6354224
Mail: sociale.tezon@promo-lavoro.it

REFERENTI

Filippo Almonte
Responsabile CTRP
Dott. Giacomo Pelosato
Criminologo Clinico
Specialista in Psicologia e Psicopedagogia Forense

Scroll to Top